Non Fare Marketing

Non fare marketing è una buona idea?

Nella prima pagina abbiamo parlato dell’importanza di fare marketing, declinandola in positivo. Adesso vediamo un altro aspetto che non eravamo riusciti a trattare nel pezzo precedente, per mancanza di spazio.

Quali sono i problemi a cui la tua attività va incontro, nel caso tu decida di non fare marketing?

Vediamoli insieme, facendo un discorso micro e macroeconomico, dal punto di vista internazionale e dal punto di vista del singolo imprenditore che si trova a competere con il resto del mondo.

Nella società odierna per emergere tra la concorrenza, far conoscere i tuoi prodotti in Italia e all’estero o almeno evitare di perdere quote di mercato in un contesto internazionale che minaccia le sicurezze acquisite negli anni passati è necessario farsi conoscere attraverso azioni di marketing specie su internet che siano efficaci e chirurgiche, ovvero raggiungano il giusto pubblico senza dilapiladare grossi budget.

E qui nasce un grosso problema:

9 Imprenditori su 10 non sanno quale sia il Marketing più adatto alle esigenze della propria impresa e non sanno come trovare clienti e aumentare il fatturato.

Il problema delle imprese italiane, che diventa un problema per tutto il Paese che sta perdendo di competitività all’Estero è che non sanno fare marketing.

Ad essere onesti non lo sanno fare nemmeno in Italia, perché marketing non si limita a creare un sito, e nemmeno a creare un profilo sui social network. Il Marketing è un procedimento complesso che parte dalle esigenze dei clienti e segue il possibile interessato in tutte le fasi per offrirgli il prodotto o servizio che risponda meglio alle sue esigenze e che massimizzi il profitto per l’impresa.

Diciamola tutta, molti di coloro che hanno avviato un’impresa tradizionale, un RISTORANTE, un negozio di ABBIGLIAMENTO, un’impresa EDILE o un ALBERGO, non hanno idea di che cosa sia il Marketing, una parola nuova, difficile da scrivere in italiano, e lo confondono con le telefonate a freddo dei call center o con il fare dei calendari a fine anno.

Il marketing per sua natura deve essere replicabile e scalabile all’infinito.

Non ci si può ancora affidare alle doti di cortesia e loquacità della commessa Maria per seguire i clienti, perché questa un giorno potrebbe andarsene o perché in caso di apertura di una nuova sede o cento nuove sedi, la Maria non è facilmente clonabile.

Se non sai fare marketing per la tua azienda, ti comprendo molto bene. E’ un problema diffuso capillarmente a macchia d’olio, dalle concerie della valle del cuoio agli agricoltori della piana di Palagonia, non a caso bacini in crisi, che non riescono a risollevarsi, nonostante producano prodotti di eccellenza, i migliori del mondo e abbiano iniziato prima degli altri. Ma non hanno mai pensato a fare marketing.

E il problema dell’assenza di Marketing in tutta Italia, ma che è un problema anche per te, perché tu infatti non sai fare marketing per la tua azienda, è un problema generale che va raddrizzato, per il destino dell’Italia e della tua attività in particolare.

Non fare marketing significa morire lentamente d’asfissia.

Potranno esserci dei momentanei alti e bassi, dei clienti che casualmente vengono acquisiti al bar o per il passaparola di un amico, ma puoi contare solo su quello?

Nel medio lungo periodo verrà a mancarti l’ossigeno che sono i tuoi clienti, e con essi verrà a mancare il denaro contante sia per continuare a pagare affitti e stipendi e mantenere in piedi la tua attività, sia per te, i tuoi bisogni privati e quelli della tua famiglia, che dovrà rinunciare alle ferie, se non qualcosa di molto peggio.

Tutto il Paese va così, ma non è detto che debba continuare in questo modo.

Non fare marketing taglia le tue ali e deprime le tue aspirazioni

Chi in questo momento prospera ed esporta anche all’estero, non lo fa solo per merito della fortuna o di misteriosi “agganci” che lo hanno portato ad avere successo.

Il più delle volte si tratta di imprese più sveglie e propense al rischio, che hanno creduto da tempo nell’importanza di una giusta promozione mirata, hanno investito in internet e pubblicità pagato bravi consulenti anche profumatamente. E mentre tutti intorno ridevano, loro facevano sacrifici, sperimentavano, pagavano parcelle agli esperti per risultati non immediati.

In breve tempo però gli investimenti hanno iniziato a produrre i loro frutti, la piccola azienda che ha creduto nelle nuove tecnologie, che si è dotata di consulenti aggiornati e vivaci è riuscita ad emergere, mentre quella che snobbava il marketing e la tecnologia, che non ha creduto nella potenza della comunicazione e in internet, oggi ha il capannone mezzo vuoto, fatica a rinnovare le commesse ed è destinata a chiudere per debito nel giro di qualche anno.

Solo per non aver voluto accettare il cambiamento ormai mondiale e non aver voluto rivolgersi alle persone che oggi potrebbero ancora aiutarla.

Nessuno ti ha mostrare come fare il giusto marketing PER LA TUA ATTIVITA’

Io lo capisco: se ti trovi qui è perché hai compreso che fare Marketing sia importante, eppure ancora qualcosa ti blocca: non sei sicuro di saper fare il marketing necessario alla tua azienda da solo, hai bisogno di un supporto.

Se sinora non hai fatto un marketing efficace, non hai fatto marketing per niente o hai fatto solo le azioni di marketing sbagliate è perfettamente comprensibile. Sei nella situazione del 98% degli imprenditori, commercianti o startup italiane che annaspano per un po’, e vivacchiano sull’orlo della chiusura per anni, tra debiti insolvibili e clienti che faticano a pagare.

 

Vediamo invece quali possono essere le soluzioni.

>